Gastone CRM | Gastone CRM al meeting di Assodima 2017 | Gastone CRM
Ogni giorno, centinaia di organizzazioni complesse, grazie a Gastone CRM, comunicano con cittadini,clienti, associati, tifosi e studenti.
Gastone, CRM, Pubblica Amministrazione, PA, Scuola; Università, Segreteria, Studenti, Sport, Citizen, dialogo, SmartCity, European,
3430
post-template-default,single,single-post,postid-3430,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive

Gastone CRM al meeting di Assodima 2017

Professione Disaster Manager.
Convegni, seminari e tecnologie per le Smart City sicure

 

Da sette anni è considerato uno degli appuntamenti cult per chi si occupa di Protezione Civile e di Crisis Management. L’edizione 2017 del Meeting di Assodima non solo intende mantenere tutte le aspettative ma si ripropone di rilanciare nuovi temi di discussione e un approccio sempre più multidisciplinare. In programma a Senigallia, da venerdì 27 settembre a domenica 1 ottobre, la convention annuale dell’Associazione Italiana Disaster Manager si presenta con un calendario ricchissimo di eventi, workshop, tavole rotonde e corsi di alta formazione.

La parola d’ordine del Meeting 2017 è proprio “informazione e formazione”, con uno spazio particolare dedicato al pieno riconoscimento della figura professionale del Disaster Manager, con tanto di Elenco nazionale e il protocollo per la “certificazione” (Norma Tecnica UNI 11656).

Sono ben 30 gli appuntamenti in programma e l’apertura dei lavori è dominata, allo Spazio Rotonda, dal tavolo “Le professioni nel sistema della Protezione civile”, al quale parteciperanno come relatori il Capo del Dipartimento nazionale di Protezione Civile Borrelli, il Governatore delle Marche Crescioli, il Prefetto di Ancona D’Acunto, il vice Prefetto, dirigente C.a.p.i. Plutino, il Consigliere nazionale Assodima Pizzi, il Presidente deli geologhi italiani Peduto, il presidente del Consiglio degli Ingegneri Zambrano, il responsabile toscano Anci per la Protezione civile Masetti, il consigliere Assodima Ferraris. A fare gli onori di casa il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardo e il Presidente di Assodima Sergio Achille, mentre è attesa la partecipazione anche del Ministro per la Semplificazione e la PA, Marianna Madia.

“L’accento è posto anche e soprattutto su “Safety e Security”, uno dei problemi sotto i riflettori non solo per le grandi città ma anche per tutti i comuni italiani impegnati nell’organizzare eventi a forte partecipazione (come sagre, feste e concerti)”, sottolinea il Presidente di Assodima Achille. “Il workshop che terrà il Prefetto di Como Bruna Corda – prosegue – è ispirato ai fatti di Torino e alla Circolare Gabrielli. Sul tavolo c’è proprio quello che è ruolo del coordinamento tra forze dell’Ordine e Protezione civile in tema di sicurezza pubblica”. Non solo quindi servizi avanzati per i cittadini e le Smart City del futuro, ma anche un’attenzione alla sicurezza che per troppo tempo è stato argomento sottovalutato. Un aspetto della vita quotidiana di ogni territorio “scoperto” solo in occasione di disastri naturali o grandi incidenti.

“Le responsabilità dei sindaci, sia in ambito civile sia penale – commenta il Presidente di Assodima – sono sempre più stringenti. Il Meeting di quest’anno fa davvero il punto della situazione a 360 gradi, dalla tecnica alla giurisprudenza e non può che sottolineare l’importanza crescente che assumerà il ruolo del Disaster Manager, a fianco del management dell’Ente e degli amministratori per progettare la sicurezza dei cittadini”.
“Senigallia – conclude Sergio Achille – sarà anche l’occasione per analizzare e discutere delle nuove tecnologie e dell’importanza della comunicazione di ultimo miglio, ovvero dalle Amministrazioni pubbliche ai cittadini, senza ovviamente trascurare i problemi legati ai grandi impianti industriali e al “rischio antropico”, in generale. In questo ambito Gastone CRM rappresenta uno dei sistemi software integrati di riferimento a livello assoluto e, personalmente, ritengo fondamentale che le aziende specializzate seguano con attenzione l’evolversi degli scenari. Il legame tra operatività e tecnologia è una delle grandi sfide degli ultimi anni: il Gruppo di Parma, che è nostro partner, a ogni Meeting, ha sempre saputo dimostrare come sviluppo, ricerca continua e innovazione siano degli stumenti di lavoro essenziali per noi Disaster manager e per le pubbliche amministrazioni”.